Accesso

Prossimi eventi

Non ci sono eventi in arrivo al momento.

News

Fast Log Entry (FLE).

Hits: 31

Nella costellazione radioamatoriale diversi sono i software che consentono di tenere un diario di stazione radio. Pochi però hanno caratteristiche di robustezza, affidabilità, leggerezza e praticità di utilizzo.

Nella mia pochissima attività radio, incentrata sopratutto in uscite esterne, mi è capitato di usarne due in particolare. Fast Log Entry di Ernst DF3CB e l'italianissimo BBLOGGER promosso e sviluppato da IK2VIW e IK2UVR.

Tra i due eccellenti software menzionati il primo spicca sicuramente per leggerezza e praticità, ottimo per spedizioni, attivazioni e Contest. La sua peculiarità la si denota subito nel suo nome, Fast Log Entry. E ad essere veloce è veloce.La sua velocità deriva dal fatto che, si occupa di interpretare, al netto per'altro delle pochissime impostazioni iniziali, le variazioni delle voci inserite nell'editor dall'operatore. Non richiede nessuna connessione e non fornisce dati talvolta inutili o ridondanti  in alcune situazioni.

Tra le caratteristiche principali troviamo, la registrazione dei QSO in modalià Normale o Contest, OFF-Line e in Real Time, la possibilità di inserire le parole chiave per le attivazioni (un paio alla data odierna WWFF e SOTA)  e l'interpolazione dei tempi.

Il tutto viene immesso e/o modificato da tastiera, (parliamo di una riduzione del tempo per eseguire talune operazioni da tre a sette volte) notoriamente più veloce del sistema a finestre in uso nei maggiori software a disposizione che implica l'uso del mouse. Non a caso i software più usati in ambito Contest, fanno uso delle combinazioni di tasti per attivare e/o disattivare le funzionalità.

Entriamo più nel dettaglio considerando per adesso sole le operazioni più comuni che si possono operare con questo software.

L'aspetto

Fast Log Entry dopo l'installazione si presenta con una semplice finestra, divisa sostanzialmente in due parti:

  • l'editor, in cui si "consumano" la maggiorparte delle operazioni, prima e durante le attività di registrazione e si trova a sinistra;
  • la griglia a destra che mostra i QSO registrati.

In alto troviamo al solito la barra del Menù utile a talune impostazioni iniziali e alla successiva ed eventuale manipolazione del log. In basso invece troviamo una pratica barra di stato con delle informazioni utili, quali:

  • la tipologia di attività svolta;
  • la modalità di logging;
  • suggerimenti o errori in atto.

ecco come si presenta alla prima apertura:

Le operazioni iniziali.

Una volta aperto,le operazioni minime necessarie sono le seguenti:

  • Nel menù File  cliccare su New Log oppure digitare da tastiera Ctrl+N per creare un nuovo log;
  • Inserire le informazioni essenziali all'attvitià, ovvero il callsign identificato dalla parola chiave mycall, l'eventuale callsign dell'operatore identificato dalla parola chiave operator (opzionale ma comoda e vedremo in seguito come utilizzarla profiquamente) e ultima la referenza dell'attività mywwff per le attività Flora & Fauna. Anche quest'ultima opzionale (utilie in caso di attività relativa al programma.
  • Siamo pronti ad operare, lavorando sulla parte del log vera e propria identificata dalla parola contrassegnata dal simbolo # diesis (cancelletto) e seguito dalla parola Log. Da qui in poi ogni operazione da tastiera influenzerà i QSO effettuati.
  • la parola chiave date seguita dalla data è automatica e necessaria alla memorizzazione corretta dei QSO successivi. Nella barra in altro è disponibile un menù a tendina per cambiare l'impostazione, ma vi assicuro che è più produttivo e veloce inserirlo da tastiera, sopratutto durante un'attivazione.
  • Nell'ipotesi che ci accingiamo a lavorare sui 40 metri il passo successivo sarebbe quello di informare il software delle nostre intenzioni digitanto pochissime informazioni 40M SSB. Dopo questa riga dobbiamo inserire solo il nominativo del nostro interlocutore il rapporto di ricezione e l'eventuale commento.

Dall'immagine appena sopra si evince che benchè non sia stato inserito nessun orario, il software lo ha aggiunto automaticamente. Se si osserva attentamente la barra di stato in basso si nota che il software sta lavorando in Regular Logging (come se fossimo a casa, per capirci) e in Real Time Mode, nella quale è previsto che lo stesso software si incarica di mettere l'orario corretto. Comodo no?

Questa impostazione è possibile sceglierla dal Menù, Logging >>>> Real Time Mode e il gioco è fatto.

Sarebbe impossibile sviscerare tutte le funzionalità di questa eccellente opera di programmazione in una singola puntata, per cui, per i più curiosi e impazienti, si rimanda al sito del carissimo collega tedesco. Per gli impazienti, la documentazione completa è pubblicata al seguente indirizzo http://www.df3cb.com/fle/documentation/ .

DF3CB.com Website

Non mancheremo di approfondire taluni aspetti interessanti e utilissimi in futuro.

73 de IZ0VLL.

 

 

Statistiche

Utenti online: 1

Visitatori oggi: 7

Visitatori settimana: 83

Visitatori mese: 329

Visitatori anno: 3308

Visite totali: 8685

Motori di ricerca: 3